P2p, Snocap: progressi per la nuova creatura di Shawn Fanning



Accordi con prestigiose etichette indipendenti nel portafoglio della tuttora misteriosa azienda, legata al creatore di Napster

Che fine ha fatto Shawn Fanning, l’ex ragazzo prodigio noto – nel bene e nel male – per aver ideato quel Napster alla base della grande battaglia tra sostenitori del copyright e peer-to-peer libero?

Da più di un anno è coinvolto nell’iniziativa denominata Snocap, che avrebbe dovuto rivoluzionare il mondo del peer-to-peer apportando contenuti autorizzati e un qualche sistema di DRM per distribuirli; il sistema è stato lanciato lo scorso giugno e oggi vengono annunciati accordi con note etichette indipendenti quali V2, Beggars Group e Matador, che vanno a rimpinguare il catalogo con repertori ampi e di prestigio, andando ad aggiungersi a tre delle quattro major – EMI, Universal e Sony BMG – che già hanno rapporti con Snocap.

Per ora, a dire il vero, è ancora da vedere se l’operazione riuscirà: l’unico sistema p2p che afferma di utilizzare la tecnologia di Snocap è quel Mashboxx in odore di fusione con Grokster.

Pubblicato su: http://mytech.it/web/2005/09/30/p2p-snocap-progressi-per-la-nuova-creatura-di-shaw/